POTENZA: Raccolta differenziata, presentata l’iniziativa ‘Condomini ricicloni’

Ultime News Raccolta differenziata, presentata l’iniziativa ‘Condomini ricicloni’ Dettagli Categoria principale: News Legambiente Basilicata Onlus, Comune di Potenza e Acta spa nel corso di una conferenza stampa hanno presentato l’avvio sperimentale della raccolta differenziata porta a porta in cinque condomini cittadini, iniziativa denominata ‘Condomini Ricicloni’. Il progetto nasce con un duplice obiettivo: da un lato sperimentare sul campo la raccolta differenziata domiciliare, in vista del prossimo avvio del stesso sistema di gestione dei rifiuti in tutto il territorio comunale, dall’altro attivare un percorso di informazione e sensibilizzazione ai cittadini sull’adozione di stili di vita improntati alla sostenibilità. Una sinergia quella tra amministrazione e cittadinanza necessaria per portare finalmente Potenza a diventare nel più breve tempo possibile un comune riciclone, rispettando gli obiettivi del 65% di raccolta differenziata previsti per legge. Condomini Ricicloni si inserisce inoltre all’interno del progetto Centro per la sostenibilità, sostenuto dalla Fondazione con il sud e promosso da Legambiente Basilicata Onlus con la partnership del Comune di Potenza, che attraverso la struttura dell’Ecopoint mette in campo una serie di azioni e iniziative volte alla riduzione della produzione di rifiuti. Centrale in quest’ambito sarà il ruolo e la funzione dell’ACTA spa che, attraverso i suoi uffici e le strutture tecniche, garantirà la gestione del servizio di raccolta e la fornitura dei contenitori condominiali per la raccolta delle diverse frazioni. Le fasi: Bando a evidenza pubblica rivolto ai condomini interessati a partecipare all’iniziativa Vaglio delle candidature, anche attraverso riunioni e sopralluoghi nel condomino Scelta dei cinque condomini ricicloni Attività di formazione e informazione sul sistema di RD e consegna dei sacchetti e contenitori Partenza della raccolta differenziata Monitoraggio dell’andamento del progetto e comunicazione dei risultati Condomini Ricicloni sarà portata avanti fino all’avvio del nuovo sistema di gestione dei rifiuti in tutto il territorio comunale di Potenza. Tra i cittadini coinvolti sarà estratto a sorte il vincitore della Ricicletta, una bicicletta in alluminio prodotta attraverso il recupero di circa 800 lattine. “Nell’attesa che finalmente parta il sistema di raccolta differenziata porta a porta così come previsto dal piano Conai approvato dall’amministrazione comunale nel 2011 – afferma il presidente di Legambiente Basilicata Marco De Biasi – partiamo con questa sperimentazione che vede il coinvolgimento dei cittadini dal basso attraverso 5 condomini ‘ricicloni’ che dimostreranno come anche a Potenza sia possibile fare raccolta differenziata spinta e avviare un sistema di gestione dei rifiuti moderno, efficace ed efficiente in quanto punta non sulla tecnologia ma sulla partecipazione attiva e convinta dei cittadini. Il sistema del porta a porta è l’unico che ci consente di raggiungere i risultati di raccolta differenziata che la legge ci chiede e contestualmente di ridurre il costo del sistema anche a vantaggio della creazione di nuovi posti di lavoro. La chiusura del cerchio si avrà quando finalmente in questa regione realizzeremo un impianto di compostaggio per il trattamento della frazione organica, con l’auspicio – conclude – che uno di questi, a servizio del potentino, possa presto essere realizzato dal Comune di Potenza”. Il Sindaco, per parte sua, ha evidenziato come il capoluogo lucano si stia muovendo in sinergia con Regione e università per giungere alla definizione di un percorso che veda “Potenza muoversi verso una gestione autonoma del ciclo dei rifiuti, almeno per quanto concerne la trasferenza e il trattamento e l’utilizzo della frazione organica, anche e soprattutto in un’ottica comprensoriale, all’interno del ‘Bacino centro’.”. Il direttore generale di Acta spa Ascoli ha confermato la presenza determinante dell’Acta e la positività del progetto che pur essendo ‘sperimentale’ segna un punto di non ritorno per l’adozione del prossimo e nuovo sistema di raccolta porta a porta. “L’Acta – ha detto Ascoli – è pronta a fare la propria parte con la dotazione a proprie spese dei contenitori e dei sacchetti che gratuitamente verranno distribuite ai condomini che saranno individuati. Attendiamo – ha concluso Ascoli – come la maggior parte dei nostri concittadini di avviare lo start up generale al nuovo sistema che, solo dopo aver acquisito i mezzi e le attrezzature che il Comune ci fornirà, potrà espandersi a tutta la città e investire una intera popolazione in usi e consuetudini diverse e senz’altro virtuose per tutti”. Tweet

Comunicato stampa